PROF. GIACINTO MARROCCO

PROF. GIACINTO MARROCCO

Durante il corso degli studi universitari ha frequentato assiduamente dapprima la clinica di Malattie Infettive (III e IV anno di corso) e successivamente la Clinica Pediatrica della stessa Università (V e VI anno).

Nei due anni successivi al conseguimento della laurea ha frequentato, in qualità di medico interno, la Clinica Pediatrica dell’Università di Roma diretta dal Prof. Carlo Imperato, dove ha svolto attività ambulatoriale e di reparto (prima e seconda infanzia, neonatologia ).

Ha conseguito inoltre una preparazione specifica nel campo della Neurologia Pediatrica, ed in particolare nella diagnostica elettroencefalografica e nel trattamento delle manifestazioni comiziali dell’età evolutiva (Prof.ssa Paola Iannetti).

Il 27 Luglio 1979 ha conseguito, con lode, la Laura in medicina e Chirurgia presso l’Università La Sapienza di Roma.

Nel Luglio 1982 si è Specializzato, con lode, in Clinica Pediatrica presso la Clinica Pediatrica dell’Università di Roma diretta dal Prof. Carlo Imperato.

In data 8 Luglio 1987 ha conseguito con lode la  Specializzazione in Chirurgia Pediatrica presso l’ Università degli Studi di Milano.

Nell’anno 1980 ha vinto i concorsi per l’ammissione al tirocinio pratico ospedaliero presso la Clinica Pediatrica dell’Università di Roma e presso il Reparto di Chirurgia Pediatrica dell’Ospedale S.Camillo di Roma, dove ha conseguito la relativa idoneità ad assistente di chirurgia pediatrica.

Il 1 Luglio 1981 ha iniziato a lavorare presso la UOC di Chirurgia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini.

Nel periodo 1/85 – 3/85 ha frequentato: ‘The Department of Pediatric Urology – The Sick Childrens Hospital – Londra’, diretto dal Prof. P.G.Ransley dove ha conseguito un’approfondita conoscenza delle problematiche diagnostiche e terapeutiche relative alla patologia urologica infantile.

Negli anni successivi ha continuato a recarsi presso questa struttura ospedaliera con cui mantiene contatti di carattere scientifico e di aggiornamento professionale.

Nel gennaio 1992 si è recato presso L’Ospedale ‘La Timone’ di Marsiglia dove ha frequentato il centro di Urologia Pediatrica diretto dal Prof. Gerard Monfort prendendo parte attivamente al programma operatorio.

Ha partecipato a due corsi Teorico-pratici sulla terapia chirurgica delle malformazioni anorettali complesse tenuti dal Prof. Alberto Pena. Si è, quindi, recato nel 1999 presso lo Schneider Children’s Hospital di New York dove ha preso parte all’attività chirurgica inerente le patologie malformative anorettali infantili.

Si è recato presso diversi centri europei di chirurgia pediatrica per periodi di aggiornamento professionale.

Ha preso parte al convegno internazionale ‘Pediatric Gender Reassignment’. 29-30 aprile 1999 tenutosi a Dallas (Texas).

Nel periodo Luglio – Agosto 2000 ha frequentato il dipartimento di Urologia Pediatrica dell’Ospedale Kaiser Permanente di Los Angeles diretto dal Prof. Richard Hurwitz dove ha approfondito le tecniche chirurgiche relative alla correzione delle patologie della differenziazione sessuale.

Nell’anno 2002 si è recato il reparto di chirurgia plastica dell’Ospedale di Wordsley (UK) diretto dal Dott.Aivar Bracka per un aggiornamento sulle tecniche avanzate di ricostruzione del pene e per il trattamento delle ipospadie complicate.

Nel mese di Gennaio 2008 si è recato presso The Hospital For Sick Children, Department of Urology, diretto dal Prof. Joao Louis Pippi Salle dove ha tenuto due relazioni magistrali.

Nel mese di Marzo 2013 ha partecipato al corso teorico e pratico di Laparoscopia sui maiali presso l’Istituto IRCAD di Strasburgo conseguendo il relativo diploma.

Si occupa da circa 20 anni di disturbi della differenziazione sessuale e delle condizioni patologiche correlate. E’ stato presidente della International Society on Hypospadias and Disorders of sex Development nel biennio 2011-2013.

Ha organizzato in prima persona ed ha svolto il ruolo di responsabile scientifico di tre meetings internazionali sulle anomalie della differenziazione sessuale ed intrattiene stabilmente rapporti professionali e di studio con i maggiori esperti internazionali del settore.

1) Anomalie della differenziazione sessuale: Inquadramento diagnostico ed Approccio Terapeutico Roma 24-25 Ottobre, 2003

2) International Meeting on Anomalies of Sex Differentiation : 24 – 26 Aprile 2006 – Roma

3) II World Congress on Hypospadias and Disorders of Sex Development – ISHID International Meeting & Live Surgical Workshop – 16 -18 Novembre 2007 – Rome Italy

In data 28 Settembre 2013 ha organizzato il I Meeting Nazionale per la costituzione del gruppo di studio Italiano sui DSD (It-DSD study group). Fa parte del comitato direttivo di questo gruppo di studio.

Attività chirurgica

Durante la sua carriera ha eseguito interventi chirurgici in tutti gli ambiti della chirurgia e dell’urologia pediatrica. Nella prima parte della sua esperienza ospedaliera ha compiuto interventi di neurochirurgia pediatrica quali correzione di mielomeningocele e derivazioni ventricolo-peritoneali.

Alla data attuale ha eseguito circa diciannovemila interventi chirurgici in qualità di primo operatore, ivi compresi interventi di chirurgia neonatale (atresia esofagea, ernia diaframmatica, gastroschisi, etc.) e di urologia pediatrica (idronefrosi, stenosi del giunto pielo ureterale, epispadie, estrofie della vescica, etc.).

Ha eseguito, in qualità di primo operatore, circa 3000 interventi di correzione dell’ipospadia e numerosi interventi su pazienti affetti da disturbi della differenziazione sessuale (DSD) eseguendo genitoplastiche femminilizzanti e mascolinizzanti.

E’ stato tra i primi specialisti in Italia ad effettuare la correzione dell’ipospadia nel primo anno di vita ed in regime di Day Surgery. Opera pazienti afferenti da tutte le regioni d’Italia ed in particolare dalla Campania, Puglia, Sicilia, Calabria. Dall’aprile 1999 al Marzo 2005 ha svolto attività di consulente urologo pediatra presso l’Azienda Sanitaria ‘Ospedale Civile di Caserta’ – Unità operativa di Urologia, mediante stipula di convenzione con l’Az. Osp. San Camillo Forlanini. Presso tale ospedale ha eseguito consulti ed attività operatoria.

Dal gennaio 1998 al Dic. 2002 è stato responsabile del modulo professionale per la ‘Diagnosi e la Terapia delle malformazioni genitali in età pediatrica’.

Dal 2003 è stato il Responsabile dell’Ambulatorio per la Diagnosi e la Terapia  delle Anomalie della Differenziazione Sessuale presso l’Az.Osp. ‘S.Camillo Forlanini’ di Roma. Tale ambulatorio multidisciplinare costituisce un’eccellenza aziendale e rappresenta uno dei pochi esempi in tale ambito a livello nazionale.

Dal 28 Febbraio 2014 al 28 Febbraio 2015 ha ricoperto le funzioni di Direttore della UOC di chirurgia ed urologia pediatrica dell’Ospedale San Camillo.

Dal 1 Luglio 1986 ha lasciato l’azienda Ospedaliera San Camillo.

Attualmente svolge la sua attività professionale presso la Casa di Cura ‘Salvator Mundi International Hospital’ e presso la Divisione di Chirurgia Pediatrica della ‘Fondazione Policlinico Gemelli di Roma’ dove è titolare di contratto libero professionale.

Attività scientifica e collaborazioni

E’ membro delle principali società scientifiche nazionali ed internazionali che si occupano dei difetti della differenziazione sessuale ed ha tenuto corsi e conferenze sull’argomento.

Durante il periodo 17 Agosto 2010 – 17 Agosto 2011 ha lavorato presso il Policlinico Maggiore di Milano – IRCCS Ca’Granda dove ha collaborato all’attivazione della nuova Unità Operativa Complessa Dipartimentale di Urologia Pediatrica. In tale circostanza ha effettuato complessi interventi ricostruttivi per le malformazioni dell’apparato urogenitale. Con tale istituzione mantiene un rapporto di attiva collaborazione ed interscambio di pazienti e vi si reca periodicamente per il trattamento collegiale di casi complessi.

Ha pubblicato 95 lavori scientifici su riviste nazionali ed internazionali tra cui:

1 -‘Congenital penile curvature in children: a practical approach.’ – Pediatric Surgery International. Vol.10,1 1995 p.40-43.- IF: 0,52

2 -‘46,XX,der(2)t(2;10)(2pter–>2q37::10p13–>10pter)[127]/45,X,der(2)t(2;10) (2pter–>2q37::10p13–>10pter)[23]. Karyotype-phenotype correlation and genetic counselling in complex karyotypes.’ Genet Couns. 1999;10(4):351-8. – IF: 0,458

3 – ‘An endodermal sinus tumor in an adolescent female. A case report’. Radiol Med. 1999 Dec;98(6):533-5. Review. –

4 – ‘The role of minimal surgery with renal preservation in abnormal complete duplex systems.’ Pediatr Surg Int. 1999 Jul;15(5-6):347-9.

5 – ‘The role of the renal resistive index ratio in diagnosing obstruction and in the follow-up of children with unilateral hydronephrosis’. BJU Int. 2000 Feb;85(3):308-12.

6- ‘Clinical management and molecular cytogenetic characterization in a 45,X/46,X,idic(Yp) patient with severe hypospadia.’ J Pediatr Surg. 2003 Aug;38(8):1258-62.-

7 ‘Hypospadias surgery: a 10-year review’. Pediatr Surg Int. 2004 Mar;20(3):200-3

8 – ‘Hypospadias surgery: when, what and by whom?’ BJU Int. 2004 Nov;94(8):1188-95. Review.-

9 – ‘Reoperative hypospadias.’ Curr Opin Urol. 2007 Jul;17(4):268-71. Review.

10 – ‘Do patients with hypospadias and cryptorchidism share a common phenotype? Case-control study of an Italian paediatric population.’ J Pediatr Urol. 2007 Dec;3(6):477-9

11  ‘Molecular characterization of 6 unrelated Italian patients with 5alpha-reductase type 2 deficiency.’ J Androl. 2008 Jan-Feb;29(1):20-8.

12 – ‘Syndromic true hermaphroditism due to an R-spondin1 (RSPO1) homozygous mutation.’ Hum Mutat. 2008 Feb;29(2):220-6.- IF: 5,122

13 – ‘A new suture material for hypospadias surgery: a comparative study.’ J Urol. 2009 Mar;181(3):1318-22; discussion 1322-3.- IF: 3,13

14 – ‘Maternal exposures to endocrine disrupting chemicals and hypospadias in offspring.’ Birth Defects Res A Clin Mol Teratol. 2010 Apr;88(4):241-50. – IF: 3,13

15 – ‘Vaginoplasty for disorders of sex development.’ Front Endocrinol (Lausanne). 2013;4:29.

16 – ‘Observational retrospective study on acquired megalourethra after primary proximal hypospadias repair and its recurrence after tapering.’ J Pediatr Urol. 2013 Jun;9(3):364-7.-

17 – ‘Disorders of sex development: a genetic study of patients in a multidisciplinary clinic.’ Endocr Connect. 2014 Dec;3(4):180-92.

18 – Spontaneous gastric rupture in a 22-month-old boy: Case report and review of the literature. The diagnostic work up and management of a rare pediatric emergency. Journal of Pediatric Surgery Case Reports. February 2014. Volume 2, Issue 2, Pages 8284

19 – ‘Parental and gestational factors that influence the occurrence of hypospadias in male patients.’  J Pediatr Urol. 2015 Feb 3. pii: S1477-5131(14)00327-1.

20 – ‘‘NR5A1 gene mutations: clinical, endocrine and genetic features in two girls with 46,XY disorder of sex development.’ Horm Res Paediatr.

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart